La poesia del mito nell’opera di Pavese, di Vittorio Campanella e Gabriella Macucci (da “IL PONTE”, 31-1-1967)

Per gentile concessione di Gabriella Macucci, possiamo rileggere un saggio su Pavese pubblicato alcuni decenni fa e difficilmente reperibile.

 

La poesia del mito nell’opera di Pavese (Macucci-Campanella, 1967)

 

Pavese al mare

 

 

 

Annunci

Due poesie di Arsenij Tarkovskij, tradotte da Amedeo Anelli, per la rivista “incroci”.

La rivista semestrale “incroci”, diretta da Raffaele Nigro e Lino Angiuli, approda al numero 20. Dal numero 19 si è arricchita di un inserto speciale in bicromia, tematico e aperto a sperimentazioni creative. Affrontato il tema dell’amore, il secondo inserto è dedicato a due grandi autori della cultura russa del Novecento, nell’opera dei quali è profondo l’intreccio tra meditazione, poesia, arti figurative e cinema: Arsenij Tarkovskij e Andrej Tarkovskij. Tra figlio e padre, tra padre e figlio, un incrociarsi di emozioni, idee, visioni e speculazioni, sempre in un ascolto acuto e doloroso dei miracoli “metafisici” della vita.

https://incrocionline.wordpress.com/versi-e-racconti/