Noi e la Terra: due articoli di Umberto Galimberti.

Offerta di vita (Galimberti 2010)

 

Non siamo noi... (Galimberti 2014)

A proposito di “fedeltà alla terra”, ecco due risposte di Umberto Galimberti, due pagine ricevute da mio fratello Angelo Passalacqua, cultore di semi e “filosofo contadino”. 

Annunci

IL VIRUS DELLE “FEDI” TOTALITARIE E LA “FEDELTÀ ALLA TERRA”

CorriereDS1 (21-2-15).A

CorriereDS2 (21-2-15).B

IL- Mensile Sole24Ore 3 (marzo 2015)

Il signor Ibrahim ABOULEISH incrina profondamente il nostro scetticismo riguardo al cosiddetto “islamismo moderato” e, addirittura, rende credibile e umanissimo il Profeta nel suo invito ad affidarsi alla terra, la madre che non ci abbandona alla “fine del mondo”. Qui Maometto (grazie ad Abouleish) può incontrare Nietzsche (“Siate fedeli alla terra!”), al di là dei continenti lontanissimi delle rispettive “visioni della vita”. In questo momento storico, così gravido di idiozie apocalittiche e violenze “divine”, individui sapienti, umili e gentili come Ibrahim Abouleish e Avijit Roy nutrono la nostra speranza che le costellazioni dei paesi arabi possano splendere, in futuro, come gli occhi di Sherazade e non come il Pianeta Nero puntato contro la Terra.

Un articolo di Minxin PEI e una pagina di Albert CARACO

C'è una Cina... (Minxin Pei)

Questa è la Cina davvero vicina, vicinissima… Altro che utopia comunista e sogni rivoluzionari!

Questa Cina enfatizza il delirio dello sviluppo economico infinito, nato nel cuore dell’Europa e anima dell’Occidente.

Aveva dunque ragione Heidegger: solo un Dio può salvarci?

Pagina Caraco

(Da Breviario del caos, di Albert Caraco, trad. di Tea Turolla, Milano 1998)

Breviario del Caos